della Rossa
e della Bianca Rosa

Franco Berton

« Della rossa rosa
io ti narro,
che sfiorì
insanguinando il suolo,
e della bianca,
che di petali
lo innevò.
Così che tu non sappia
del tempo frale,
ma della bellezza,
e del giallo volo,
sul cipresso nero. »


Il libro: 17 liriche e graffiti d'amore

Sono versi intensi e sonanti quelli che compongono le 17 liriche d'amore. Versi che, attingendo a una natura ciclica e senza tempo, toccano nel profondo i nostri sensi con il rosso delle mele selvatiche, i gorgheggi di risa o di usignoli, il velluto della pelle, il sale del pianto...

L'amore è mistero inconoscibile, ci dice il Poeta: è l'orizzonte cui tendiamo incessantemente, è il fuoco che alimenta il canto. Un canto che supera i confini del tempo, vince il silenzio e l'oblio.

I graffiti che accompagnano le liriche alludono forse all'atto creativo del Poeta: la Parola come graffio che incide e rivela.



Dalla prefazione di Ilenia Marin: "[...] il frammento dell'esistenza personale e naturale si avvolge e intreccia con l'epica diuturna battaglia tra amore vitale e morte silenziosa. Nello scontro Eros cantore si fa energia universale e vince Thanatos che nulla può contro la parola generatrice di sogni e di amoroso sentire. [...] Il poeta si identifica, così, come interprete di Eros: è il musico della vita, è il creatore di canto che contrappone al silenzio della morte, è l'ideatore del tempo dell'amore. E il tempo non è più solo tempo individuale ma, proprio per il suo scorrere incessante, si fa sacro, è ciclico e universale."

  • Credits

    Titolo: della Rossa e della Bianca Rosa
    Sottotitolo: 17 liriche e graffiti d'amore (2013-2015)
    Autore (testi e graffiti): Franco Berton
    Editing: Maria Cristina Leardini
    Progetto grafico: Grafiche Antiga
    Formato: cm 28 x 21, 69 pagine, 5 illustrazioni
    Edizione: 2016 - Immaginario Sonoro
    ISBN: 978-88-908308-1-5 (tiratura limitata)


  • Nota Biografica

    FRANCO BERTON >