Drago

Luigi Alberton

« maestosi nei cieli / nel volo liberati / sovrani nei mondi / non temono / confine né catene"

la forza del fuoco / distrugge modella ricrea: / Scintilla Divina

potenti nell’arte / dall’arte elevati / verso orizzonti / di mondi indivisi / volano l’anima all’infinità »

Prezzo: 12,00€ + 3,00€ spese spedizione
Per acquistare il CD manda una email

Album acustico

La donna è portatrice di cambiamento ed evoluzione: è questo il messaggio dell’opera. E trova corrispondenza nella simbologia orientale del Drago, che dà il titolo alla raccolta e ritorna nel ciondolo dell'antica legatura orientale.

La necessità di andare in profondità e cercare l'essenza è il fil rouge che unisce la musica di Luigi Alberton, la voce di Elisa Maso, e il tratto sofferto dei dipinti di Cesare Sartori.

Tre brani di Drago (Donami, Canzone di Davide, Conoscerai) sono anche nel corto sperimentale "La Giostra" di Luigi Alberton.



Ascolta due brani




La ricerca musicale, timbrica e sonora
Gli arrangiamenti puntano all'essenza, sollecitano i sensi e attirano l'ascoltatore in una sorta di invisibile incantesimo sonoro che dilata il tempo e rallenta il respiro. Lontani dagli stilemi della canzone, i sei brani esplorano altre vie per sviluppare temi sonori ed emotivi: strumenti acustici (tra cui predomina la voce della chitarra classica di Luigi Alberton); suoni rarefatti e pregnanti, in dialogo continuo con la voce solista di Elisa Maso; una voce limpida ma destrutturata, centrata sul tema e l'emozione più che sulla perfezione formale; e testi scarni, ellittici ed evocativi.

Il messaggio: il Drago, le Donne
Nella cultura orientale il drago è simbolo di unione tra cielo e terra, è simbolo di vita, protezione e forza, di trasformazione, è legato all'acqua e alla pioggia, portatrici di vita. Ogni trasformazione vera implica scavo in profondità, comprensione profonda, potenza creativa. Nel messaggio sotteso a quest'opera, sono le donne a farsi espressione – qui ed ora – della forza positiva e trasformatrice del Drago. Sono le donne la risposta, la prospettiva positiva di cambiamento: "cuore, grembo, futuro, intelligenza responsabile e sensibilità piena, in unione con la Natura".

La ricerca pittorica e grafica
Le donne sono incarnate nei ritratti di Cesare Sartori, artista e maestro ceramista di Nove. Tra le pieghe del grande foglio che racchiude il CD, esse sono il tramite visivo più immediato del messaggio sotteso all'opera. Un cordoncino rosso con un ciondolo in ceramica chiude la custodia. Sul ciondolo, l'ideogramma del Drago. Sciogliamo il nodo e solleviamo i lembi: altri volti ci appaiono, tra testi scarni. Apriamo ancora: sul retro, un unico volto femminile, protagonista, quasi specchio di ciascuna di noi. Aprire per scoprire, per immergersi nell'esperienza, per allargare gli orizzonti del nostro sguardo.

  • Brani

    1. Donami
    2. Viaggio
    3. Portata via
    4. Canzone di Davide
    5. Draghi
    6. Conoscerai


  • Interpreti

    Luigi Alberton (chitarra, piano, cori)
    Elisa Maso (canto),
    Paolo Vidaich (percussioni)
    Alberto Bortolan (clarinetto)
    Paolo Bernardini (violoncello)
    Francesco Ganassin (ocarina)
    Tommaso Luison (violino)
    Francesco Piovan (contrabbasso)


  • Credits

    Titolo: Drago
    Progetto editoriale: Luigi Alberton
    Testi e musiche: Luigi Alberton
    Interprete: Elisa Maso
    Prodotto da: Luigi Alberton
    Mix audio: Paolo Bernardini
    Progetto grafico: Monica Alberton
    Cover: dipinti di Cesare Sartori, ciondolo di Vania Sartori,
    legatura a mano di Letizia Satto, foto di Bruno Tarraran
    Edizione: 2010 - Immaginario Sonoro


  • Il cortometraggio "La Giostra"

    GUARDA IL VIDEO >

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo nome Inserisci il nome della tua città
Scrivi il tuo messaggio
Grazie!

Trattamento dei dati personali: Privacy